Da promessa a certezza in due mesi: Valerio Mantovani, presente e futuro della Salernitana

Click Here

E’ arrivato a Salerno con l’etichetta di scommessa stampata addosso, forse erroneamente. Valerio Mantovani, nato a Roma nel 1996 e cresciuto nel settore giovanle gialloroso, prima dell’approdo a Salerno non aveva avuto nessuna esperienza nel “calcio dei grandi“, ma era considerato un ottimo giovane da tanti addetti ai lavori. Capitano del Torino primavera campione d’Italia nel 2015 (dopo ben 23 anni), Mantovani quasi inspiegabilmente è stato lasciato libero dai granata piemontesi alla scadenza del contratto. La Salernitana ha fiutato l’affare ed ha proposto all’entourage del difensore un contratto fino al 2020. Il ventunenne centrale  ha vissuto il suo primo anno e mezzo in granata tra alti e bassi. Lo scorso anno su di lui aveva puntato forte Sannino che in più occasioni lo ha definito “un giovane vecchio“. L’esordio in maglia granata lo vide giganteggiare al “Vigorito” in Coppa Italia dove fu, indiscutibilmente, il migliore in campo per distacco dei suoi. Poi qualche prestazione sotto tono e la paura da parte dello stesso Sannino di bruciarlo prematuramente lo hanno fatto scivolare in panchina a favore dei compagni più esperti.

Click Here

Dopo mesi passati a fare il comprimario di Bernardini e Tuia, la scorsa estate Paganese e Modena avrebbero fatto carte false per assicurarsi le sue prestazioni ma la Salernitana ha declinato con forza entrambe le proposte tenendoselo stretto. In questa stagione proprio gli infortuni di Bernardini e Tuia, insieme a quello di Schiavi, gli hanno permesso di tornare titolare. Occasione sfruttata alla grande, con prestazioni maiuscole che gli hanno consentito di annullare senza grosse difficoltà attaccanti come Ciofani, Caputo, Jallow e tornare così a far parlare di se. La capacità dimostrata di guidare il reparto difensivo, l’ottimo tempismo nell’anticipo e buone doti nel gioco aereo hanno catturato le sirene della Serie A che, forse in ritardo, si è accorta di Mantovani. Nei giorni scorsi si è registrato l’interesse di Bologna Crotone e Sampdoria che hanno messo gli occhi sul talento romano ed alcuni emissari soprattutto del club felsineo erano presenti a Brescia per seguirlo da vicino. La Salernitana non sembra disposta a privarsi del giovane Valerio, sul quale ha fatto un investimento importante sia a livello tecnico che contrattuale. Se Serie A dovrà essere, che sia con l’ippocampo granata cucito sul petto. Concorrenza avvisata.

 

Ludovico Santoro

Click Here
Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *