Simbolo di salernitanità: salviamo il Cavalluccio marino!

Click Here

Sempre attento e presente, il “Club Colosseo Granata” di Roma con una lodevole iniziativa si è attivato con una petizione online rivolta alla Fondazione Univerde per salvaguardare l’Ippocampo, specie a rischio di estinzione.

Questo il testo della petizione promossa dal presidente del club, Salvatore Caldarelli:

“IPPO… CAMPA !”

“E’ una creatura marina dalla forma strana che affascina grandi e piccini, tipica dei nostri mari. Attualmente, però, questo grazioso animaletto è seriamente minacciato d’estinzione: ciò è determinato dalla perdita del proprio habitat (opere artificiali lungo la costa, inquinamento, ecc) e dal suo utilizzo nella medicina tradizionale cinese, quale ingrediente, per la preparazione di improbabili farmaci. Molti cavallucci marini finiscono poi vittima delle reti da pesca utilizzate da pescatori di gamberi.

L’Unione Mondiale per la conservazione della natura (IUCN) lo ha inserito in lista rossa come “quasi minacciato” ed è, inoltre, incluso nella Convenzione sul commercio internazionale delle specie minacciate di estinzione (CITES). Sempre secondo lo studio condotto dall’IUCN e dalla Società italiana di Biologia Marina (SIBM), circa il 20-25% della popolazione totale di cavallucci marini è già scomparsa e un altro 20% scomparirà a breve se non si adotteranno opportuni interventi per invertire tale tendenza. Fortunatamente, in attesa di leggi che tutelino maggiormente il mare in generale ed il nostro cavalluccio marino in particolare, è ora possibile allevare questi animali in cattività all’interno di acquari speciali. Non si tratta, però, di un’impresa semplice: i cavallucci marini necessitano di particolari temperature e di un’alimentazione specifica, senza contare le difficoltà nel farli riprodurre.

Click Here

Tuttavia, diverse strutture dedite alla tutela ed al reinserimento della fauna marina, si stanno mobilitando in tal senso, creando acquari specifici per allevarli: un esempio sono il Mote Marine Laboratory e il Seaworld Parks & Entertainment di Orlando (Florida – USA). Per quanto riguarda l’Italia, l’Acquario di Genova è già attivo con un progetto per la riproduzione e l’allevamento in cattività finalizzato alla successiva reintroduzione in mare. Si spera che l’attenzione verso questo grazioso animaletto e verso il mare in generale, sia sempre più elevata.” (Dottor. Nicola AMABILE)

Il Club Colosseo Granata che sente questa creatura, il Cavalluccio Marino, come simbolo di salernitanità oltre che della propria squadra del cuore invita tutti i soci a firmare e condividere una petizione per tutelare la salvaguardia del nostro Ippocampo. Il risultato sarà portato all’attenzione di fondazioni più grandi noi. (Salvatore CALDARELLI)

La petizione può essere firmata cliccando sul link https://www.change.org/p/fondazione-univerde-salviamo-il-cavalluccio-marino?recruiter=589630124&utm_source=share_petition&utm_medium=copylink&utm_campaign=share_petition&utm_term=share_for_starters_page

Simbolo di salernitanità: salviamo il cavalluccio marino.

 

Ludovico Santoro

Click Here
Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *