La presentazione della nuova Salernitana all’Arechi si conclude con la vittoria 4-1 sul Monopoli

Click Here

In quasi 3.500 hanno accolto ed acclamato la nuova Salernitana 2018/2019 di Stefano Colantuono. Dopo la presentazione al pubblico dell’intera rosa, con tanto di lancio dei palloni in Curva Sud e Tribuna, i granata hanno affrontato in amichevole il Monopoli di Beppe Scienza e dell’applauditissimo ex Ettore Mendicino. Belle le parole di capitan Schiavi sulla tragedia di Genova, striscione anche in Curva Sud per dimostrare vicinanza alla popolazione ligure.

Colantuono ha mandato in campo i suoi, con la maglia granata ma di allenamento, con l’ormai collaudato 3-5-2. In porta Micai, difesa composta da Schiavi Mantovani e Perticone, a centrocampo Di Tacchio Castiglia Akpro accompagnati sugli esterni da Pucino a sinistra e Casasola a destra. Coppia offensiva composta da Djuric e Jallow, in campo insieme per la prima volta. Al 6′ i granata passano subito in vantaggio: rimessa laterale di Casasola a pescare Djuric, la sponda dell’ex Cesena e Bristol trova una corta respinta della difesa sulla quale si fionda l’ottimo Castiglia che al volo batte l’incolpevole Pissardo. Salernitana in controllo del match, da segnalare un ottimo Di Tacchio a centrocampo. Tra il 26′ ed il 37′ la Salernitana va vicina al gol in tre circostanze: prima con Akpro che sbaglia l’ultimo passaggio per Pucino, poi con Djuric di testa che colpisce però il suo compagno Perticone su sviluppi di calcio d’angolo, ed in ultimo con Jallow che riceve palla sulla sinistra, punta la difesa e calcia debolmente sul primo palo. Dopo una fase di stanca, esattamente al minuto 45 il Monopoli pareggia. Troppo spazio a centrocampo lasciato a Scoppa che tranquillamente verticalizza per Sounas, Mantovani se lo perde ed il 10 pugliese con un pallonetto beffardo di testa batte Micai (nell’occasione leggermente fuori dai pali).

Click Here

Nella ripresa Colantuono cambia quasi tutto lasciando in campo i soli Casasola e Pucino (gli unici a giocare tutti i 90 minuti). Pronti via e Di Gennaro prova a soprendere senza successo Pissardo dai 40 metri. Al 13′ Vitale (capitano nella ripresa) su punizione colpisce il palo. E’ il preludio al gol del 2-1 firmato da Casasola di testa, dopo una bella parata di Pissardo su Migliorini (esordio più che positivo il suo). Il Monopoli non si fa vedere dalle parti di Vannucchi che è praticamente inoperoso. A cavallo tra il 32′ ed il 35′ la Salernitana sfiora due volte il gol prima con Mazzarani che con un tiro al volo scheggia la traversa, poi con Bocalon che da pochi metri non inquadra la porta. Al 45′ il 3-1: Di Gennaro punta la difesa palla al piede saltando tre avversari in uno spazio strettissimo, il pallone deviato arriva a Vitale che crossa sul secondo palo trovando proprio Di Gennaro che è abile a fare da sponda per Mazzarani mettendolo in condizione di battere di testa a pochi centimetri dalla linea di porta. Dopo due minuti, in pieno recupero, è Vuletich a sfondare sulla sinistra e mettere una palla rasoterra al centro dell’area sulla quale in spaccata arriva Andrè Anderson che firma così il suo primo gol in maglia granata che vale il 4-1 finale.

Tante buone indicazioni per Colantuono anche se le trame di gioco continuano ed essere laboriose e non fluide. Bene Di Tacchio e Migliorini, ancora in ritardo di condizione Djuric Jallow e Di Gennaro. Ottime indicazioni anche per Beppe Scienza con il suo Monopoli, pronto a recitare un ruolo da protagonista in campionato, punito in maniera maggiore rispetto a quanto mostrato sul terreno di gioco nell’arco dei novanta minuti.

Di seguito gli scatti della serata a cura di Carlo Giacomazza.

 

Click Here
Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *