Salernitana umiliata: è ora che i responsabili di questa continua disfatta tecnica paghino il conto

Click Here

Mezz’ora di partita, nessun tiro in porta e solito atteggiamento compassato. A differenza delle altre volte, a cospetto della Salernitana c’è una squadra cinica che non perdona. A cospetto della Salernitana c’è un attaccante, “buttato” via poco più di un anno fa per zero euro. Un attaccante, Alfredo Donnarumma, che ha messo a nudo definitivamente tutti i limiti della Salernitana. Al 75′ nessun tiro in porta, la Curva Sud canta e sostiene ma la Salernitana in campo non c’è, in campo la Salernitana non è proprio entrata.

Quanto visto stasera è un’offesa pesante alla dignità di chi fa sacrifici, in casa e fuori, per sostenere la Salernitana. Il fallimento tecnico è sotto gli occhi di tutti e non è più difendibile. Come in tutte le grandi aziende, il responsabile alla fine deve pagare sempre o almeno avere la dignità di farsi da parte perché ha FALLITO. Il ciclo di Colantuono è probabilmente finito, e per dignità dovrebbe dimettersi stasera stessa.

Click Here

Lo stesso gesto dovrebbe farlo chi è a capo di tutto il settore tecnico, il direttore generale Fabiani che, per l’ennesimo anno, ha costruito una squadra non degna di onorare chi si sgola tutte le settimane per credere in un sogno irrealizzabile. Tutte quelle persone che, agli occhi della società, non sono degne di conoscere la verità: la Salernitana è in piena linea con gli obiettivi posti dalla società, vale a dire il mantenimento della categoria.

Dimissioni dell’allenatore, dimissioni del direttore generale Fabiani e scuse pubbliche di proprietari e tesserati per uno spettacolo che definire patetico è un complimento meraviglioso.
Ecco, questo sarebbe un comportamento rispettoso da parte della società verso i tifosi, delusi si, ma che non vogliono aprire gli occhi per la paura di “dover fare altri 20 anni di C”.

Questo dovrebbe fare una società, ammesso che a Salerno esista davvero e non sia presente solo per le tirate di orecchie fasulle, le interviste di facciata rilasciate ai soliti amici, e la richiesta di pubblico allo stadio. Richiesta che, onestamente, non si sa da cosa possa essere motivata.

 

Ludovico Santoro

Click Here
Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *